giovedì 13 marzo 2008

Blytheads









The aesthetic contamination among human beings, dolls and animals finds in Blythe a great actress. But the fashion design industry doesn’t joke, too: see the 2 pics from a show in Tokyo, featuring creations by Ne-Net design. Therefore, a ring: anthropomorphic doll > zoomorphic fashion > fashionmorphic human beings? Someone. Ouch.
*
La contaminazione estetica tra umani, dolls e animali trova in Blythe una grande interprete. Ma anche la moda non scherza, a vedere dalle 2 foto da una sfilata a Tokyo, con creazioni di Ne-net design.
Da qui, il cerchio: bambola antropomorfa > moda zoomorfa > umani fashionmorfi? Qualcuno. Ahia.

4 commenti:

V. ha detto...

ti aggiungo qualche collegamento *immaginario* in più, giusto per allargare la riflessione (almeno nell'ambito bambolare)

http://www.flickr.com/photos/iontallman/545279547/
http://www.flickr.com/photos/tingeisha/2119281102/
http://www.flickr.com/photos/iontallman/2320316146/
http://www.flickr.com/photos/7493608@N02/2317215018/

Doll Cult-ure ha detto...

grazie! credo che proseguirò il thread!

Elena ha detto...

La Blythe che apre il post mi pare proprio un cosplay di Silen, mostro di Go Nagai in Devilman :)

Doll Cult-ure ha detto...

mi fido della info!
Spero che i veri conoscitori possano apprezzare. E tutti gli altri incuriosirsi anche di più.
Grazie...

Custom Search