lunedì 23 gennaio 2012

Heavy head


Don’t loose your head, or you head will make you lost.
The disproportion in a doll’s body can be toyish (actually no doll has real human proportions, not even the most anatomically ever) or ironical (and it may be a voluptuous, fanatic exaggeration**), or something very serious, connected to feelings of body misperception and dismorphophobia. Or again, it can metaphorize the frustrations of a too fast-paced life. “Can you make it?” “Oh my poor head”
What else?
*
Non perdere la testa, o la testa ti farà perdere te stesso/a.
La sproporzione nel corpo di una bambola può essere indice di giocattolo (infatti non c’è una bambola che abbia reali proporzioni umane, neanche la bambola più anatomically correct) oppure ironica (e può essere una voluttuosa, fanatica esagerazione**) ma anche qlcosa di molto serio, connesso alla percezione distorta del corpo e alla dismorfofobia. O ancora, può essere metafora delle frustrazioni di una vita che va troppo veloce. “Ce la fai?” “Oh, la mia povera testa”.
Cos'altro ancora?


thx Maurizio Goetz!


** to name one, just think of Blythe's giant head! Her main feature.
** per dirne una, basti pensare al testone di Blythe! Il suo tratto caratterizzante.

4 commenti:

jaulleixe ha detto...

costei sentirà proprio di avere la testa pesante...!!!

Doll Cult-ure ha detto...

... senza dubbio! E il creativo ha aggiunto il topos malizioso del gonnellino svolazzante.

Lia ha detto...

a me viene in mente TOTò, in qualche film diceva"quanto me pesa sta capa a me!!"

Doll Cult-ure ha detto...

e perché no?!

Custom Search