domenica 26 dicembre 2010

Gay (Parisiennes) greetings


It takes taste and time and various attempts before a nice idea becomes an interesting photo. Gathering 6 “Gay Parisienne” repro Barbies dressed in the original polka-dotted deep blue, plus lilac and red (homemade variations?); shooting them barefoot (the dolls) and freezing in a snowy outdoor scene; finding those blue reflections in the image is a lot of fun, and a good specimen of the “dollgreeting card genre”!
*
Ci vuole gusto, e vi vogliono tempo e vari tentativi prima che un’idea carina diventi una foto interessante. Riunire 6 Barbie repro “Gay Parisienne” nell’originale abitino blu a pois, più rosso e lilla (varianti fatte in casa?); fotografarle a piedi nudi (le bambole) e al gelo in un esterno innevato; trovare quei riflessi blu nell’immagine… è un bel divertimento e un bell’esempio del genere letterario “biglietti d’auguri dollculturali”!

Ph Rosedevenise on flickr

2 commenti:

jaulleixe ha detto...

In quanto a piedi nella neve, le bambole sono sicuramente più stoiche delle modelle... ma anche per loro, a quanto pare, si è reso necessario il pellicciotto! Molto carine :-)

Doll Cult-ure ha detto...

eco-stola, credo. Ma in tempi vintage, le finiture erano in vera pelliccia. Cambiano i tempi e, con essi, la necessità di fare precisazioni sui materiali...

Custom Search